I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Italiani meno sessisti sul fronte della salute

Due italiani su tre dichiarano di fidarsi del medico, indipendentemente dal fatto che sia uomo o donna

Italiani meno sessisti sul fronte della salute

Un’indagine condotta da Ispo (Istituto per gli studi sulla pubblica opinione) presentata oggi a Milano in occasione di un convegno organizzato da Osservatorio Salute AstraZeneca, mette in luce che “il 69% degli uomini e delle donne italiane quando si tratta di scegliere il proprio medico, non fa preferenze. Un dato che, tra l'altro, è il più alto se confrontato a quello degli altri Paesi della ricerca: Spagna, Gran Bretagna, Germania e Svezia. Nel Regno Unito invece ci si fida di più di un medico donna”. A dichiararlo Renato Mannheimer, presidente Ispo. Sono stati divulgati anche altri interessanti dati: gli spagnoli sono i più attenti alla prevenzione (79%), seguiti dagli italiani (76%), inglesi (71%), tedeschi (69%) e svedesi (41%). Per la prevenzione dei tumori, i più negligenti risultano essere gli inglese (il 73% non se ne interessa) e gli svedesi (72%), e anche per le visite dal ginecologo e dall'andrologo, inglesi e svedesi sono quelli che vi ricorrono meno. Rispetto alle donne italiane (25%), quelle europee si documentano maggiormente sul web per eventuali disturbi, soprattutto svedesi (83%) e inglesi (67%), mentre le donne tedesche (75%) e inglesi (68%) sono quelle che maggiormente assumono farmaci senza il parere medico. Le italiane invece sono quelle più salutiste 'parsimoniose' (24%), ovvero fanno controlli e analisi solo se strettamente necessari, in quanto troppo cari, in contrapposizione alle spagnole (8%) quelle che, almeno da questo punto di vista, pensano meno al portafoglio.

PARLIAMO DI: dati sanità, ISPO

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento