I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Abbiamo incontrato Leon Cino, il ballerino vincitore di Amici

Leon, nei panni di un cigno nel musical 3D “L’Arca di Giada”, in tour nazionale, ci invita alla scoperta di sé

Il 3 dicembre debutta all’Auditorium Conciliazione di Roma "L’Arca di Giada", il nuovo musical gotico-fantasy 3D dove Leon Cino veste i panni di un cigno, Desirè. Nel musical rappresenta lo specchio dell’anima della principessa Gioviska, che Leon deve proteggere e accompagnare nel suo lungo viaggio verso la scoperta della "Porta Meravigliosa". Il ballerino classico si mette a nudo, svelandoci il suo mondo.

 

Cosa rappresenta per te la danza? 

"La danza per me è inferno e paradiso, è la passione più forte che sento battere dentro di me, è vita. È l’occasione per essere diverse persone, di interpretare tanti ruoli come fa un attore e questo mi diverte tantissimo".

 

La danza ha cambiato o migliorato la tua vita? 

"Nella danza è presente lo studio della disciplina che in me ha tranquillizzato un essere troppo esuberante. Mi ha reso più riflessivo e pacato".

 

Quale tipo di alimentazione segui? 

"Il mio corpo, è molto importante per me, perché è lo strumento con il quale lavoro. Ma non ho un’attenzione maniacale al fisico. Non mi ritengo un vanitoso. La mia cura è rivolta completamente ai segnali che il mio fisico può darmi. Presto attenzione a non oltrepassare il limite che la natura mi impone, per questo, per esempio, non amo assumere gli antidolorifici".

 

Segui un’alimentazione particolare? 

"La mia alimentazione di base non è curata da nessun professionista, ma cambia molto durante gli impegni lavorativi. Mi è capitato di dover dimagrire per un’esibizione e in quel caso ho seguito i consigli di un dietologo".

 

A che età ti sei avvicinato al mondo della danza? 

"Ho iniziato il percorso nella danza all’età di 11 anni grazie all’intuizione di mia madre che riconobbe in me delle grandi attitudini nel ballo e decise di iscrivermi ad un corso di danza classica. Da allora non mi sono più fermato. E se oggi sono qui a lavorare a questo grande musical lo devo al mio impegno, ma soprattutto a lei".

 

Dovendo dare un consiglio a un bambino che approccia per la prima volta alla danza, cosa diresti (anche a sua mamma)? 

"Mi sento di dare due consigli alle mamme: cercate di aiutare i vostri figli a capire quali sono i loro sogni senza imporre nulla. Io ho avuto questa fortuna e credo che ogni bambino debba averla. Il talento è dentro noi, basta soltanto capire in che direzione va. Il secondo consiglio è: portateli a vedere "L’Arca di Giada", passerete un paio di ore serene con i vostri figli dove avrete la possibilità di fargli scoprire tante forme d’arte come il canto, la danza, l’arte circense e l’illusionismo".

Immagine successiva
Abbiamo incontrato Leon Cino, il ballerino vincitore di Amici

Il musical trae ispirazione dall’incantevole libro L’Arca di Giada - La leggenda delle Terre incantate, in pubblicazione, scritto ed illustrato da Daniela Fusco, autrice delle realizzazioni grafiche dello spettacolo.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
I migliori amici dei bambini

I regali di Natale che aiutano gli animali in pericolo

I nuovi detersivi sono ecologici e “amici della pelle”

Da oggi puoi pulire la casa con detergenti non aggressivi che rispettano..

Conosci davvero i tuoi amici solo se sai come reagiscono alle difficoltà

Perché un rapporto di amicizia rimanga solido, bisogna conoscere le..

I batteri amici del bebè

Un fermento lattico probiotico sembra il rimedio più efficace per..

I credenti praticanti sono più felici?

Secondo una ricerca americana il segreto sta nella rete di amicizie..