I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

A tu per tu con Sharon Stone

Da anni collabora con il marchio Damiani in un progetto per la costruzione di nuovi pozzi d’acqua in Africa. Ecco cosa ci ha raccontato

A tu per tu con Sharon Stone

"Sono una persona semplice, lo sono sempre stata. Ma col trascorrere del tempo apprezzo la vita sempre di più, ed per questo che ciò che mi dà davvero gioia non è certamente possedere cose materiali, ma aiutare gli altri". Parola dell’attrice statunitense Sharon Stone, indimenticabile sexy diva di Basic Instic.


Qual è il vero lusso per una donna che può permettersi di tutto? 
"È potersi dire vivi. Nell'ambiente di Hollywood sembra ci sia sempre spazio per "ragazzi e ragazze" e mai per "uomini e donne" e ancora meno per "signore e signori". È ridicolo come ci si può vergognare di invecchiare e ricorrere a così tante operazioni e trucchi per celare la fortuna di essere in vita!".


Quando ha capito che con il suo successo poteva aiutare gli altri?
"È stato quando ho conosciuto una ragazzina malata di AIDS. Ho ricevuto una richiesta da parte della "Make a Wish Foundation", associazione americana che offre a persone terminali o sfortunate la possibilità di esprimere un desiderio. Fui contattata perché questa ragazza voleva che io la aiutassi a vestirsi, truccarsi e pettinarsi per il gran ballo di fine anno della sua scuola. Ma quando arrivai a casa mi resi conto che lei non sarebbe mai andata a quel ballo. Stava morendo. La sua bellezza era straordinaria. Le medicine che prendeva le avevano fatto crescere in modo esagerato le sopracciglia, ma aveva questa bellezza particolarmente aggraziata e diafana. Pur sapendo che non ce l'avrebbe fatta ad andare al ballo, voleva che io le infondessi quella che, secondo lei, era la mia grande esperienza in queste cose. Dopo tutto il pomeriggio passato insieme le chiesi cosa voleva davvero. Mi disse che voleva riandare per un'ultima volta al "Hole in The Wall Camp", un villaggio-soggiorno per bambini malati terminali fondato da Paul Newman. Immediatamente mi misi in contatto con il camp. Riuscì a realizzare il suo desiderio. Purtroppo è  morta nella strada di ritorno, in macchina della madre. L'esperienza è stata devastante per me. In quel momento capii quanto sono fortunata. La sua bellezza, che la bambina mi ha dato la fortuna di vedere, è stata la mia giuda e una lezione per me".

A tu per tu con Sharon Stone

Nella veste di ambasciatrice Damiani, quanto ha potuto fare finora?
"Con Damiani ho una lunga e meravigliosa relazione che ormai dura da nove anni. La storia di Damiani è una storia di unione familiare, una sorta di casa/lavoro iniziata dai genitori e prima ancora dai nonni. Da parte mia, ho sempre pensato che bisognava trovare un modo per ringraziare i paesi del terzo mondo da cui andiamo ad estrarre le gemme preziose. Così, in compagnia di Giorgio Damiani, siamo andati in Uganda, dove ci sono le miniere da cui si estraggono i diamanti. Era un viaggio pericoloso, siamo finiti in tantissimi posti molto a rischio. Abbiamo cominciato a finanziare la costruzione di pozzi per l'estrazione di acqua pulita. La cosa paradossale è che di acqua ce n'è! Solo che non è possibile estrarla, perché fare i pozzi costa. Eppure in un anno abbiamo cambiato la vita a decine di migliaia di persone. Questo mi lascia senza fiato: pensare a quanto può fare una singola famiglia…! Abbiamo dato la possibilità a madri sieropositive di poter finalmente fornire latte in polvere sano ai propri figli. Come sapete, esiste una medicina, la nevirapina, che somministrata alle donne sieropositive o malate di  AIDS inibisce la trasmissione del virus al bambino. Il latte materno però e veicolo di trasmissione virale e spesso il latte in polvere non può essere utilizzato perché l'acqua è talmente sporca da provocare il colera. Noi, invece, grazie il progetto Maji abbiamo potuto creare un terreno fertile per futuri dottori, infermieri, scienziati. Pensate: da quelle parti alcune facoltà come quella di biologia o di chimica non esistono, per la mancanza di acqua. Sembra strano, eppure è così. Per questo ho parlato con tutti gli uomini che trattano diamanti, esortandoli a fare la stessa cosa: se solo tutti loro dessero l’1% dei loro incassi, le cose cambierebbero di molto”.


Ora il lusso per Sharon Stone ha un'altra importanza?

"Il lusso è la vita stessa. È vivere in pace e apprezzare se stessi e gli altri. È poter avere una vita dignitosa. È il poter apprezzare chi si è, come si è".

di Roberta Maresci

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento