I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Alzheimer: scoperta una nuova causa di danno cerebrale

Individuata l’origine del deficit cognitivo associato a demenza. Presto il via alla terapia.

Alzheimer: scoperta una nuova causa di danno cerebrale

Importante passo avanti nella conoscenza della genesi dell'Alzheimer grazie a uno studio scientifico condotto dai ricercatori dell’Università degli Studi di Verona e pubblicato sulla prestigiosa rivista statunitense Nature Medicine.

La scoperta getta luce sul ruolo del sistema immunitario, in particolare sui neutrofili: una numerosa classe di globuli bianchi, chiamati anche leucociti, la cui attività è fondamentale nelle malattie infiammatorie in quanto migrano dai vasi sanguigni fino ai tessuti dove si sviluppa il processo patologico. Questa migrazione provoca un consistente danno tessutale. “È stato scoperto che i neutrofili sono coinvolti nell'induzione della patologia ed è stata svelata la loro presenza nel tessuto cerebrale proveniente da autopsie effettuate su pazienti con Alzheimer”, ha dichiarato la professoressa Gabriela Constantin, docente di Patologia Generale del dipartimento di Patologia e Diagnostica e a capo del gruppo di ricerca scaligero.

Ma non è tutto: lo studio ha inoltre identificato una proteina, l'integrina LFA-1, presente nei neutrofili, in grado di mediare l'adesione di questi globuli bianchi alla parete dei vasi sanguigni e la loro successiva migrazione nel cervello, così da impedire lo sviluppo della patologia. La buona notizia per i 35 milioni di persone colpite ogni anno nel mondo da deficit cognitivo associato a demenza, è che la proteina, già testata in pazienti con malattie autoimmuni, potrebbe essere rapidamente impiegata in un regime terapeutico.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Chiacchiera con un amico per mettere in moto il tuo cervello
Chiacchiera con un amico per mettere in moto il tuo cervello

10 minuti di conversazione aumenterebbero le prestazioni mentali

I mirtilli ''svegliano'' il cervello
I mirtilli ''svegliano'' il cervello

Arriva l'estate, fate scorta di mirtilli. Proteggono vene, occhi, cuore,..

Epatite C: in fase di studio un nuovo interferone
Epatite C: in fase di studio un nuovo interferone

La cura con interferone Lambda presenta effetti collaterali ridotti..

Narcisismo: patologia o tratto della personalità?
Narcisismo: patologia o tratto della personalità?

Sentirsi migliori, voler essere al centro dell’attenzione e..