I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Alimenti migliorati, ma 2 italiani su 3 non si fidano

Alimenti migliorati, ma 2 italiani su 3 non si fidano

Da alcuni anni esistono alimenti "migliorati" e tecnologicamente avanzati, creati per migliorare la nostra salute, come i nutraceutici o alimenti funzionali. Ma anche se tutti ne parlano, pochi li conoscono con precisione, e nel dubbio cresce la diffidenza. Tanto che, secondo i dati dell'Osservatorio Nestlè-Fondazione ADI, il 63% degli italiani ''evita prodotti alimentari ai quali vengono aggiunte sostanze nutritive, e li assume solo su indicazioni del medico''. Secondo i dati, il 97% degli italiani ''ha sentito parlare di integratori alimentari, ma solo uno su quattro di alimenti funzionali''; quasi tutti però ignorano la differenza tra le due categorie. Il 41% pensa che gli alimenti funzionali siano ''alimenti presenti in natura ricchi di sostanze nutritive'', il 14% che siano ''alimenti specifici per chi ha problemi di salute'' e solo il 21% dà la risposta corretta, ovvero ''alimenti prodotti industrialmente ai quali vengono aggiunte sostanze nutritive particolari'', come quei cibi arricchiti di fibre, prebiotici o vitamine. Al contrario, il 62% pensa che gli integratori alimentari siano ''compresse, fiale, bustine contenenti principi nutritivi specifici''. Cibi come ''frutta, verdura, cereali integrali, latte, yogurt - concludono gli esperti dell'Osservatorio - non sono solo semplici prodotti alimentari ma possono avere effetti benefici che vanno oltre l'apporto dei nutrienti di base. E la scienza oggi si muove in questa direzione, per individuare componenti alimentari in grado di contribuire al benessere e ridurre il rischio di contrarre determinate malattie''.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento