I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Sei celiaco? Come scoprirlo e cosa mettere in tavola

I consigli della nostra esperta per riconoscere il problema e affrontarlo nel modo giusto

No pagePagina successiva
Sei celiaco? Come scoprirlo e cosa mettere in tavola

La celiachia è una intolleranza alimentare al glutine, proteina presente in diversi tipi di cereali. Questa patologia è su base autoimmune: ciò vuol dire che, se un soggetto geneticamente predisposto, basa la sua alimentazione su cibi contenenti glutine, anche in piccole percentuali, si scatenerà a livello intestinale una risposta immunitaria caratterizzata da una elevata produzione di anticorpi responsabili di una infiammazione cronica.

 

Sintomi: come capire se si è celiachi

In Italia è stato calcolato che ci siano circa 60.000 celiaci, di cui solo 10.000 sono stati diagnosticati a causa della genericità e variabilità sintomatologia della malattia. Esiste inoltre una piccola percentuale di individui che, sebbene siano intolleranti al glutine, non manifestano alcun sintomo. In questa caso si parlerà di celiachia silente. In genere, la sintomatologia classica è rappresentata da: dolori addominali; diarrea caratterizzata dall’emissione di feci di aspetto chiaro, abbondanti e maleodoranti; meteorismo; calo di peso; vomito;  anemia. Nei bambini si può anche osservare rallentamento o addirittura arresto della crescita.

 

Per essere sicuri basta un test

I test di laboratorio che ci possono aiutare nella diagnosi di celiachia sono:

- Esami del sangue su anticorpi specifici come: gli AGA (anticorpi antigliadina ovvero una proteina componente del glutine) e gli EMA (anticorpi antiendomisio ovvero una proteina componente la matrice extracellulare della mucosa intestinale). È necessario che questi due test vengano fatti contemporaneamente e che diano lo stesso risultato. Se fatti singolarmente, il risultato ottenuto non permetterà di fare una diagnosi certa.

- Biopsia intestinale: consiste nel prelevare una piccola porzione di tessuto intestinale sul quale verrà eseguito un esame istologico che permetterà di verificare l’eventuale stato di alterazione e di atrofia dei villi intestinali.

Specifico per i più piccoli: è stato recentemente elaborato presso il Dipartimento di Pediatria della Sapienza un nuovo test per la diagnosi della celiachia. Questo test si differenzia dagli altri perché è rapido e non invasivo in quanto si basa sulla ricerca nella saliva degli anticorpi anti-transglutaminasi. Il nuovo metodo è adatto soprattutto per la diagnosi nei bambini per i quali la raccolta della saliva risulta decisamente meno traumatica rispetto al classico prelievo di sangue.

 

Gli alimenti “no” e le pratiche corre

Chi soffre di questa intolleranza deve necessariamente seguire una dieta priva di glutine perché questo è l’unico modo che determinerà la scomparsa dei sintomi. Oltre all’alimentazione, è necessario prendere alcuni accorgimenti durante la preparazione casalinga degli alimenti perché è elevato il rischio di contaminazione accidentale del cibo a causa di comportamenti non corretti messi in atto dallo stesso consumatore come ad esempio la cottura del cibo privo di glutine in padelle o pentole dove era già stato in precedenza cotto un alimento contenente glutine. 

Anche a livello industriale è elevato il rischio di contaminazione crociata ovvero l’accidentale contatto dell’alimento privo di glutine con quello che lo contiene. Il contatto può avvenire in qualsiasi momento durante le diverse fasi di produzione, dalle materie prime fino ad arrivare al prodotto finito e confezionato. Questa condizione si può verificare, ad esempio, se nello stesso stabilimento vengono prodotti sia cibi privi di glutine che cibi contenenti farine proibite per i soggetti intolleranti. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Celiachia, quando si diventa intolleranti
Celiachia, quando si diventa intolleranti

È un disturbo sempre più diffuso; oggi ne soffre una persona su 100

Sensibilità al glutine: una nuova malattia
Sensibilità al glutine: una nuova malattia

Non ha niente a che vedere con la celiachia ma è provocata dalla stessa..

La celiachia non ancora diagnosticata e curata può causare infertilità
La celiachia non ancora diagnosticata e curata può causare infertilità

Alterazioni nella fertilità, aborti ricorrenti, parti pre-termine. Sono..

Farine di frumento, sai scegliere quella giusta?
Farine di frumento, sai scegliere quella giusta?

Sono classificate secondo la forza e il grado di finezza, ognuna con un..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..