I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Gazpacho e churros, i piatti tipici della cucina spagnola!

Nella cucina spagnola, il gazpacho è una zuppa fredda a base di verdure crude, molto apprezzata in regioni come l'Andalusia

No pagePagina successiva
Gazpacho e churros, i piatti tipici della cucina spagnola!

Quando sono sola  a casa e tocca a me cucinare, mi butto sul semplice e sul rapido. Per questo ho deciso di consigliarvi alcune ricette versatili e molto rapide, come ad esempio il gazpacho: dopo aver provato vari versioni, ne esistono oltre sessanta, ho mixato le migliori adattandole ad un gusto forte e piccante. La mia ricetta unisce il gazpacho con il salmorejo, altro piatto tipico della penisola iberica, caratterizzato dalla presenza di mollica di pane e uova sode. In "Donne sull'orlo di una crisi di nervi" di Pedro Almodóvar (1988), un gruppo di personaggi beve un gazpacho condito con barbiturici. Ecco  a voi una ricetta veloce, versatile e molto, molto gustosa. A me piacciono molto i sapori forti, ma chi non li ama molto può sostituire il peperoncino col pepe, e utilizzare uno spicchio d aglio invece di due.

 

Ingredienti:

Mezzo bicchiere di aceto di vino bianco

2 spicchi d aglio

1 cetriolo

1 cipolla rossa media 

1 peperone rosso

Mezzo peperoncino

100 g di mollica di pane

600 g di pomodori rossi da sugo

Sale qb

 

Procedimento:

Fate ammollare per una decina di minuti il pane in una ciotola coprendolo completamente con acqua e mezzo bicchiere di aceto e nel frattempo scottate due minuti i pomodori, spellateli e liberateli dei semi interni. Chi preferisce può lasciare la buccia ai pomodori, io solitamente non la tolgo, poiché ricca di licopene. tagliate a tocchetti anche gli altri ingredienti e poneteli in un frullatore dove via via metterete i peperoni, il cetriolo, la cipolla e l’aglio mondati. Aggiungere metà peperoncino, l’olio e frullare bene, in modo da ottenere un composto denso, liscio e omogeneo, aggiungete il pane strizzato, aggiustate eventualmente di sale,a seconda dei vostri gusti e frullate di nuovo per qualche secondo.

Fate riposare il gazpacho qualche ora in frigorifero e servitelo freddo. Io lo accompagno ad un pinzimonio di verdure (sedano, carote, peperonepomodorocetriolo), pane tostato o crostini fatti con il pane vecchio e uovo sodo. A me piacciono molto i sapori forti, ma chi non li ama molto può sostituire il peperoncino col pepe, e utilizzare uno spicchio d aglio invece di due. Se avete ospiti potete decorare la vostra tavola con soluzioni che evochino atmosfere spagnole: scegliete colori caldi per tovaglia e piatti e piegate i tovaglioli a ventaglio; se disponete di vari ventagli potete usarli come segnaposto che gli ospiti porteranno via in regalo. Il gazpacho è un piatto che va mangiato freddo, talvolta gli spagnoli lo gustano addirittura con cubetti di ghiaccio servito nei bicchieri come aperitivo energico e rinfrescante. Se scegliete di servirlo come aperitivo potete accompagnarlo ad una gustosa paella per una cena a tema spagnolo. Per un brunch che rievochi suggestioni andaluse invece, vi consiglio di accompagnare questo piatto a delle appetitose tortillas e ai churros, dolcetti fritti tipici della Spagna. Nella prossima pagina trovate la ricetta.

 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento