I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

19 Marzo: Bignè di San Giuseppe

Per la festa del papà, tutte in cucina a preparare il dolce della tradizione laziale con la ricetta esclusiva della nostra cake designer

19 Marzo: Bignè di San Giuseppe

Con la consulenza di Marcella Argiropulos, cake designer -  www.almondart.it

 

Zeppole (Campania), frittelle di riso (Umbria e Toscana), Sfinci (Sicilia), le raviole (Emilia), il Frisceu (Liguria): come per ogni festa che si rispetti, anche per quella in onore dei papà ogni regione italiana ha la sua prelibatezza da portare in tavola. A Roma e nel Lazio, la tradizione è omaggiata dai classici Bignè di San Giuseppe: uno scrigno morbidissimo di pasta choux (per intenderci quella tipica delle pastarelle), con all’interno un cuore di deliziosa crema pasticcera. Per quanto riguarda la loro preparazione esistono varie versioni, ma per un successo a prova di palati esigenti, meritevoli o meno di tanta dolcezza, viene ancora una volta in aiuto alle amiche di più Sani più Belli una cake designer d’eccezione: Marcella Argiropulos che, tiene a precisare “Si possono preparare anche in forno ma quelli fritti sono tutta un'altra storia...", non è difficile crederle ma quale è il suo segreto per la cottura perfetta? "Immergeteli in abbondante olio”. Bando al risparmio, di seguito la sua ricetta:

 

La ricetta dei Bignè di San Giuseppe

Ingredienti:

(per 6 bignè)

Per l’impasto:

  • 200 g di acqua
  • 60 g di burro
  • 20 g di zucchero
  • Un pizzico di sale
  • 180 g di farina
  • 2 tuorli
  • 3 uova intere
  • Un limone da grattare
  • Olio di arachide per friggere q.b.

Per la crema:

  • 1 litro di latte
  • 6 tuorli
  • 350 g di zucchero semolato
  • 160 g di farina

 

Preparazione:

  1. Mettete in un tegame l’acqua, il burro, lo zucchero e un pizzico di sale e fate bollire per un paio di minuti.
  2. Quindi, togliete il tegame dal fuoco e versatevi la farina tutta in una volta; rimettete sul fuoco continuando a girare fino a quando la pasta si staccherà dalle pareti.
  3. Togliete il tegame dal fuoco e versate l’impasto in una ciotola ben larga, così che si freddi in una decina di minuti.
  4. A questo punto, versate nell’impasto le uova, una alla volta, avendo cura di aggiungere il successivo solo dopo aver ben amalgamato il precedente. Profumate il tutto con la scorza grattata del limone.
  5. Lasciate riposare l’impasto coperto da un tovagliolo di stoffa umido.
  6. Nel frattempo potete preparare la crema: montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina e, poco per volta, il latte, per evitare la formazione di grumi.
  7. Trasferite il tutto in un tegame posto sul fuoco a fiamma bassa, e girate continuamente fino a quando la crema si sarà addensata. Fatela bollire per 5 minuti circa.
  8. Toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare in una ciotola coperta.
  9. Passate ora alla frittura: mettete l’olio di arachide in una padella abbastanza larga e, con l’aiuto di una sac à poche dove avrete versato l’impasto, formatene dei mucchietti (massimo 4 alla volta) direttamente su un foglio di carta forno di grandezza 15 x 15 cm.
  10. Quando l’olio è pronto, capovolgetevi il foglietto con i bignè, che dopo poco si staccheranno e inizieranno a dorarsi.
  11. Scolateli e metteteli su carta paglia per far assorbire l’olio in eccesso.
  12. Una volta raffreddati, riempiteli con la crema, sempre aiutandovi con un’altra sac à poche.

Spolverizzate con zucchero a velo e servite.

di Monica Bratta

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Cosmetici, cibo per la pelle
Cosmetici, cibo per la pelle

È un trend in crescita: i nuovi prodotti di bellezza sono realizzati con..

Provato per voi: Crema Protettiva Idratante 24h Garnier
Provato per voi: Crema Protettiva Idratante 24h Garnier

Una formula bio che unisce la tecnologia Garnier alla sicurezza..