I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Una mela al giorno leva l’infarto di torno

Un nuovo studio rivela come consumare una considerevole quantità di frutta e verdure bianche può prevenire l’insorgenza di un infarto

Una mela al giorno leva l’infarto di torno

Secondo Linda M. Oude Griep, autrice di uno studio presso l’Università di Wageningen, nei Paesi Bassi, "Per prevenire l’infarto, può essere utile consumare una considerevole quantità di frutta e verdura bianca, ad esempio, mangiando una mela al giorno". Per il loro studio, i ricercatori hanno esaminato il consumo di frutta e verdura in una popolazione di 20.069 adulti con una media di 41 anni. Nessuno dei partecipanti soffriva di malattie cardiovascolari all'inizio dello studio. I ricercatori hanno diviso la popolazione in gruppi che consumavano regolarmente frutta e verdura colorata e altri nei quali l’apporto quotidiano lo si doveva essenzialmente a frutta e verdura a polpa bianca. Durante il decennio di osservazione, tra i partecipanti si sono registrati 233 casi di infarto. I risultati hanno indicato che il gruppo che consumavano frutta e verdura di colore arancione, giallo, rosso, viola ha avuto un rischio di infarto del 52% maggiore rispetto ai soggetti che negli anni avevamo mantenuto una dieta composta essenzialmente da un elevato apporto di frutta e verdura bianca. Si è quindi appurato che ogni 25 grammi di consumo giornaliero di frutta bianca e verdura è associato a una riduzione del 9 per cento di rischio di infarto. Dal momento che una mela pesa mediamente 120 grammi, significa che mangiare solo una mela al giorno potrebbe ridurre il rischio di infarto di quasi il 45 per cento. Lo studio è il primo ad associare la riduzione dei rischi in base alla colorazione delle frutta e verdura consumata; precedenti ricerche si erano concentrate su caratteristiche come valore nutritivo e apporto di antiossidanti. Focalizzando l'attenzione sul colore, i ricercatori olandesi hanno appurato la presenza di sostanze fitochimiche benefiche, come carotenoidi e flavonoidi. Le mele e le pere, ad esempio, oltre ad essere ricche di fibre, abbondano di un flavonoide conosciuto come quercetina. Altri cibi benefici si sono dimostrati le banane, il cavolfiore, la cicoria e il cetriolo. I ricercatori hanno comunque dichiarato: "Potrebbe essere troppo presto perché i medici possano consigliare ai loro pazienti di cambiare le abitudini alimentari sulla base di questi risultati; in merito sono necessari ulteriori studi". Lo studio è stato pubblicato sul magazine Stroke: Journal of the American Heart Association

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Per sopravvivere all’ictus, mantenete buoni rapporti con i vicini
Per sopravvivere all’ictus, mantenete buoni rapporti con i vicini

Secondo una ricerca americana, vivere in un quartiere coeso fa bene non..

Cellulite, addio con la dieta colorata
Cellulite, addio con la dieta colorata

Grazie a un’alimentazione molto ricca di frutta e verdura si riattiva..

L’alimentazione giusta per l’estate
L’alimentazione giusta per l’estate

Precedenza a cibi freschi e molto digeribili come insalate di riso e..