I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Selenio: una difesa naturale contro i radicali liberi

Una dieta bilanciata a base di carne, pesce e cereali ne garantisce il giusto apporto, rinforzando le difese immunitarie dell’organismo

No pagePagina successiva
Selenio: una difesa naturale contro i radicali liberi

Il selenio è un minerale essenziale per la nostra salute, perché protegge l'integrità delle membrane cellulari. L’organismo dovrebbe assumerne giornalmente circa 55 microgrammi. Il suo assorbimento non dipende solo dalla quantità introdotta con la dieta, ma anche dalla sua forma chimica. Inoltre, il contenuto negli alimenti dipende dalla sua presenza nel suolo: certe zone ne sono molto ricche, altre meno. Pertanto, anche gli alimenti possono risultarne più o meno ricchi.

Il selenio è anche fondamentale per il funzionamento degli enzimi, proteine coinvolte nei processi metabolici. Se si hanno bassi livelli di selenio, si verifica una riduzione della loro attività, che non si manifesta con sintomi specifici, ma con un’alterazione del naturale sistema di difesa dell’organismo. Le persone più a rischio sono i malati cronici, quelli con problemi gastrointestinali o che seguono diete particolari, come i vegetariani, poiché molti vegetali contengono bassi livelli del minerale.

 

Alimenti ricchi di selenio

Gli alimenti più ricchi di selenio sono le frattaglie e i pesci (20-100 microgrammi ogni 100 grammi), seguiti dalle carni, dai cereali (50-80 microgrammi) e dai prodotti lattiero-caseari (2-10 microgrammi
ogni 100 grammi).

Nel nostro Paese, i prodotti derivati dal frumento rappresentano la maggiore fonte di selenio. In particolare, il grano duro riesce ad accumulare più selenio rispetto al grano tenero; di conseguenza la pasta contiene maggiori quantità di minerale rispetto al pane, che in genere viene preparato usando il grano tenero.

 

Contro l’invecchiamento

Man mano che invecchiamo, le nostre difese antiossidanti, deputate alla salvaguardia della salute delle cellule, subiscono diverse aggressioni, compromettendone l’ efficacia. Le aggressioni maggiori provengono dai radicali liberi prodotti dall’inquinamento atmosferico e da un’esagerata esposizione ai raggi del sole, ma anche dallo stress, dall’esercizio fisico troppo intenso, dall’alcol, dal fumo e dalle diete sbilanciate che causano un accumulo di queste particelle nel nostro organismo. Per questo è importante introdurre con l’alimentazione una giusta dose di antiossidanti, tra cui il selenio.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il cacao, antidepressivo naturale e afrodisiaco
Il cacao, antidepressivo naturale e afrodisiaco

Abbassa la pressione, fa bene alla pelle e mette di buonumore... ma..

Riso Venere, il cibo dell’imperatore
Riso Venere, il cibo dell’imperatore

Profuma di sandalo e pane, i suoi chicchi sono neri e lucidi: un alimento..

Le proprietà e gli utilizzi delle farine di cereali
Le proprietà e gli utilizzi delle farine di cereali

Dal farro al kamut, dal mais al riso: digeribili, ricche di fibre e dal..

I cibi “anti” che fanno bene alla salute
I cibi “anti” che fanno bene alla salute

Dall’infarto alla calvizie, dalla depressione all’emicrania, ecco i..

La dieta per la tiroide
La dieta per la tiroide

Questa importante ghiandola ha bisogno di dosi equilibrate di iodio