I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Rimettere in attività l’intestino pigro

Tisane ed erbe. Ma anche omeopatia e buoni comportamenti per vincere la stitichezza

Rimettere in attività l’intestino pigro

C’è chi ne soffre in vacanza, chi quando è nervoso, ma per altri è un problema fisso. La stipsi è un disturbo diffusissimo. Come rimediare senza ricorrere ai lassativi? "Cambiando stile di vita: con movimento costante, consumo quotidiano di frutta e verdura, di alimenti integrali, molta acqua, pochi grassi animali", consiglia a più Sani più Belli Serafina Petrocca, specialista in Scienza dell’alimentazione a Torino. Contro la stitichezza sono molto efficaci le cure naturali. "Se l’intestino è un po’ pigro si può aiutarlo con erbe, semi, radici e piante, da utilizzare sotto forma di tisana, compresse o sciroppo. I principi attivi più efficaci sono contenuti nella senna, malva e gramigna oppure nella frangula in foglie o radice, la dulcamara, l’isoppo e l’estratto di liquirizia, da consumare come tisana" spiega a più Sani più Belli Caterina Roncoroni, erborista alla Planerbe di Milano. L’intestino pigro però si può combattere anche con l’aiuto dell’omeopatia. "Nux vomica, Antimonium crudum e China rubra facilitano il transito intestinale ed evitano gonfiori", suggerisce a più Sani più Belli Alessandro Targhetta, medico e omeopata a Venezia.

 

Il decalogo antistipsi

  1. Bere molto: i liquidi servono ad ammorbidire le feci. La quantità giusta, se si mangia sufficiente verdura e frutta, è di un litro e mezzo. La bevanda migliore resta l’acqua, da evitare il tè, perché il tannino ha effetti astringenti.
  2. Verdure e cereali integrali: sono ricchissimi d’acqua e di fibre alimentari insolubili. Ok passati e minestroni vegetali. Una volta nell’intestino, infatti, trattengono l’acqua e formano una gelatina che facilita l’espulsione delle feci.
  3. Frullati di frutta: i batteri naturalmente presenti nel tubo digerente producono sostanze che ne stimolano il buon funzionamento. I frullati di frutta contengono anche fibre solubili che nutrono la flora batterica. Il mango e la papaia hanno effetti lassativi ancora più potenti.
  4. Yogurt: i fermenti lattici sono capaci di superare i succhi gastrici dello stomaco e di arrivare fino all’intestino. Occhio all’etichetta per individuare quelli con un’alta percentuale di lactobacillus acidophilus.
  5. Lievito di birra: stimola la digestione. Chi non lo gradisce, può consumare pane di grossa pezzatura, perché nella parte interna i lieviti sopravvivono alla cottura.
  6. Erbe aromatiche: la salvia, l’alloro, il rosmarino, la menta e il prezzemolo combattono la fermentazione e stimolano la motilità intestinale. Ancora di più con olio extravergine d’oliva, che agisce come blando stimolante.
  7. Miele: soprattutto quelli d’eucalipto e d’acacia hanno buone proprietà lassative. Da preferire al posto dello zucchero.
  8. Cavolo bianco e carote: un’insalata come questa è perfetta per arricchire pranzo e cena e facilitare il transito intestinale del cibo.
  9. Prugne secche: ne basta qualcuna, cotta in mezzo litro d’acqua, la sera.
  10. Gradualità: per non mettere in difficoltà i batteri benefici che vivono nell’intestino è bene modificare la dieta gradualmente. E masticare a lungo, mangiare lentamente e fare piccoli e frequenti pasti.

 

Prova il nostro test per verificare se realmente soffri di intestino pigro

di Gianna Melis

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Una visita da non rimandare

Dal 24 gennaio in tutta Italia inizia la settimana della stipsi

Pops: la nuova tecnica laparoscopica per risolvere il prolasso urogenitale

Messo a punto da un medico italiano, l’intervento consente il riassetto..

Magica aloe, una pianta dalle mille virtù

Scopri quante e quali sono le sue sorprendenti proprietà terapeutiche

Cereali per una colazione con i fiocchi

Avena, farro, orzo e crusca, ricchi di fibre e sali minerali

Il tuo intestino è un po’ pigro?
Test - Il tuo intestino è un po’ pigro?

Non ne parli per imbarazzo, ma anche perché non sai da che parte..