I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Intolleranze alimentari: impara a sostituire i cibi che non sopporti

Si manifestano dopo l’assunzione di determinati alimenti e possono durare solo qualche mese

No pagePagina successiva
Intolleranze alimentari: impara a sostituire i cibi che non sopporti

Il pane ti fa gonfiare la pancia, basta un goccio di latte o un uovo al tegamino e il tuo intestino è in subbuglio. Il tuo organismo non sopporta alcuni cibi? Impara a sostituirli senza dover fare troppe rinunce. Attenzione: non va fatto per tutta la vita, tranne nel caso della celiachia o di vere e proprie allergie, ma solo per un mese o due.

Esistono infatti delle intolleranze alimentari transitorie legate all’infiammazione dell’intestino che recedono dopo un periodo di dieta più adatta ai tuoi problemi.

 

Se il latte ti dà fastidio

Quando bevi il latte la tua pancia borbotta tanto che ti senti perfino in imbarazzo? Niente allarmismi: questo problema riguarda una persona su tre. Può essere dovuto alla carenza di beta-lattamasi, un enzima che favorisce la digestione del lattosio, lo zucchero del latte. Oppure, forse, sei intollerante alla caseina che è una proteina contenuta nei latticini. Prova a eliminare dalla dieta burro, formaggi, yogurt, margarina, ma anche biscotti al latte, cioccolato, creme di pasticceria, gelati e controlla la lista degli ingredienti presenti in salse e ragù pronti e polenta precotta. Spesso questi alimenti contengono latte. In alternativa, opta per il latte di capra che contiene meno lattosio e una forma di caseina più digeribile; va bene anche quello di soia.

 

Quando è lo zucchero l’imputato

Non è frequente l’intolleranza al saccarosio, presente sia nello zucchero bianco purificato (estratto dalla barbabietola), sia in quello di canna. Puoi tuttavia essere ipersensibile al fruttosio, sostanza naturalmente presente nella frutta e nel miele e non manifestare alcun disturbo se mangi pasta o riso, carboidrati complessi. Cosa devi fare? Evitare tutti i cibi che contengono glucosio, saccarosio, destrosio e miele. Quindi no a torte, biscotti, dolci, frutta sciroppata, pancarré, alcolici e succhi di frutta. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Non farti tentare dai cibi light

Per mantenersi in linea non basta consumare cibi alleggeriti, anzi, il..

La mangostina: un frutto tropicale ricco di fitonutrienti e vitamine

Cresce spontanea solo nelle foreste di Kemaman in Malesia, ed è ottima..

Il miele: cibo degli dei

Conosciuto da secoli per i suoi effetti benefici, è da considerare non..