I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

In buona salute con cavolfiore, verza e cime di rapa

Diversi studi confermano le proprietà benefiche delle crucifere. Svolgono un’azione benefica, soprattutto nei confronti di malattie infiammatorie croniche intestinali

No pagePagina successiva
In buona salute con cavolfiore, verza e cime di rapa

Una recente ricerca pubblicata sulla rivista scientifica "Cell" ha messo in evidenza il ruolo svolto dalle crucifere (cavolfiore, broccolo romano, verza, cavolo cappuccio, cime di rapa, broccoli siciliani, cavoletti di Bruxelles, rapa, rucola, ravanello, senape) nel rafforzare il sistema immunitario. Grazie alla ricerca condotta presso il Babraham Institute (Cambridge, Gran Bretagna), nelle crucifere è stata scoperta la presenza di una molecola capace di stimolare l’attività dei linfociti epiteliali, un particolare gruppo di cellule del sistema immunitario presenti nell’intestino e sulla pelle e capaci di difendere l’organismo dai batteri, nonché favorire la riparazione delle ferite. L’indagine ha comportato la somministrazione ai topi di laboratorio di una dieta con scarso apporto di questa sostanza presente nelle crucifere. Nelle cavie successivamente è stata osservata una riduzione di circa l’80%  dei linfociti epiteliali rispetto alle condizioni normali; inoltre, i topi possedevano livelli molto bassi del recettore AhR coinvolto nei meccanismi di difesa immunitaria. I topi presentavano anche una minore capacità di rimarginazione delle ferite, una parete intestinale maggiormente esposta alle lesioni e, in genere, una maggiore predisposizione nel contrarre infezioni da parte dei microrganismi. Questa ricerca conferma ulteriormente l’importanza delle crucifere nella nostra alimentazione quotidiana e in particolare la loro azione positiva, soprattutto per coloro i quali soffrono di malattie infiammatorie croniche intestinali. In genere, sono considerate delle verdure "povere" e scarsamente apprezzate per il loro odore pungente causato dalla presenza dei glucosinolati, repellenti naturali che queste piante usano per difendersi dai vermi e dai funghi, importanti anche per la loro azione medicamentosa. Le crucifere possiedono svariate proprietà terapeutiche grazie proprio alla loro composizione chimica. Sono particolarmente ricche in zolfo, iodio, calcio, vitamina C e, anche se in minore percentuale, potassio, vitamina K, niacina, riboflavina.

Il contenuto in polifenoli e isotiocianati rende queste verdure efficaci nella prevenzione e nella cura del cancro. Altre ricerche che hanno incentivato il consumo delle crucifere sono quelle che hanno confermato il loro ruolo di cibo anti-tumore. Questa proprietà si pensa essere dovuta alla presenza del sulforafano, sostanza contenente zolfo e capace di difendere l’organismo dal tumore allo stomaco, alla prostata, alla vescica, al seno, al colon e all’endometrio. Altre virtù terapeutiche sono: capacità di rafforzare il tessuto osseo, ridurre il rischio di insorgenza di cataratta; è infatti stato osservato che coloro i quali mangiano broccoli almeno due volte alla settimana hanno un rischio inferiore del 23%  di sviluppare la cataratta rispetto a chi lo consuma in media una volta al mese. La ricchezza in fibre, in particolare di cellulosa, rende queste verdure adatte per coloro che soffrono di stitichezza. L’elevato contenuto in vitamina E e B6 migliora il sistema cardiovascolare. Tra le altre proprietà medicamentose ricordiamo l’importanza del loro consumo in caso di cattiva digestione, infatti, può essere utile iniziare il pasto mangiando un po’ di crauti. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Porri, cavolfiori, finocchi: le mille virtù delle verdure bianche
Porri, cavolfiori, finocchi: le mille virtù delle verdure bianche

Poveri di calorie, ricchi di fibre, con principi attivi antitumorali e..

La dieta dei 5 giorni
La dieta dei 5 giorni

Segui i nostri consigli alimentari per smaltire gli eccessi natalizi e..