I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Gli errori nell’alimentazione

Idee sbagliate, pregiudizi e cattive convinzioni sono spesso le cause più comuni dei nostri errori alimentari a tavola…

No pagePagina successiva
Gli errori nell’alimentazione

Le origini possono essere svariate, ma in ogni caso, ci portano a seguire  un’alimentazione squilibrata, spesso responsabile del fallimento delle nostre diete. Un tipico errore è quello riguardante la ripartizione dei pasti. Gli specialisti del settore consigliano giornalmente di fare dai 3 ai 5 pasti; ma spesso questo numero si riduce radicalmente a 2 e a pagarne principalmente le spese è la prima colazione. Questa cattiva abitudine è dettata dalla nostra vita frenetica, dove spesso sembra quasi impossibile poter trovare pochi, ma importanti minuti per fare un pasto necessario per affrontare una giornata impegnativa. Così, stanchezza e i morsi della fame sopraggiungo nel corso della mattinata e per far fronte a questa condizione si ricorre al distributore automatic: snack dolci e salati, riducono la nostra fame ma fanno pendere l’ago della bilancia dal lato sbagliato.

Gli errori alimentari di tipo qualitativo e quantitativo, ovvero un’elevata o carente assunzione di calorie e nutrienti, costituiscono un fattore di rischio per alcune patologie anche gravi (disfagie, dislipidemie, diabete, ipertensione arteriosa, gotta, aterosclerosi). Negli ultimi anni, ad esempio, il consumo di carni ed insaccati è notevolmente aumentato, sia per la maggiore praticità di preparazione, sia per l’errata convinzione che la perdita di peso è favorita dalla drastica riduzione dell’apporto di carboidrati e dall’aumento sproporzionato di quello proteico. Si dimentica come questo atteggiamento favorisca la perdita di calcio, il sovraccarico renale e aumenti la probabilità di insorgenza di tumore al colon-retto. Diversamente, l’apporto quotidiano di acqua è molto spesso insufficiente rispetto al fabbisogno. Questa inadeguata assunzione è una conseguenza delle nostre giornate frenetiche, ma anche dal pregiudizio che bere durante il pasto fa male. Lo scarso introito di acqua determina una condizione di disidratazione responsabile della riduzione di secrezione di sudore necessaria per limitare le perdite di liquidi, secchezza della cute e delle mucose, aumento della temperatura corporea e, nei casi più gravi, collasso cardio-circolatorio.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’alimentazione giusta per l’estate
L’alimentazione giusta per l’estate

Precedenza a cibi freschi e molto digeribili come insalate di riso e..

Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita

Dai consigli per imparare a farsi un orto sul balcone alle ricette per..

I bambini italiani? Mangiano poca verdura
I bambini italiani? Mangiano poca verdura

A Bologna, un corso di due giorni con medici, dietisti e ricercatori per..

Pranzare in famiglia per non ingrassare
Pranzare in famiglia per non ingrassare

I bambini che condividono i pasti coi genitori avrebbero meno..

Ortoressia nervosa: l’ossessione per il cibo sano
Ortoressia nervosa: l’ossessione per il cibo sano

È l’ultima nevrosi alimentare di cui sono vittime i maniaci..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..