I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Duri dal cuore buono!

Spesso si lasciano da parte i formaggi stagionati a favore di quelli freschi, ritenuti più magri. Peccato, perché i formaggi maturati lentamente nelle cantine hanno molto da offrire

No pagePagina successiva
Duri dal cuore buono!

Con la consulenza della dott.ssa Claudia Conti, nutrizionista di Reggio Emilia.


Parmigiano Reggiano e Grana Padano sono prodotti che tutto il mondo ci invidia e cerca inutilmente di imitare; ma dai nostri caseifici escono anche pregiati pecorini, caciocavalli, provoloni e quant'altro il palato più goloso possa desiderare. E nel panorama gastronomico italiano non sono certo i soli.

Rispetto ai prodotti freschi, quelli stagionati contengono un minor quantitativo di acqua. Non solo, la lenta stagionatura in cantine con elevata umidità (ma anche in grotte e fosse) li trasforma notevolmente, perché intensifica il sapore e avvia una fermentazione che ne modifica la composizione, spesso valorizzandola. Il formaggio è innegabilmente un piacere, che rispettando certe regole può essere vissuto senza sensi di colpa. “È un alimento completo dal punto di vista nu­trizionale” esordisce la dottoressa Conti. “Contiene tutti gli amminoacidi essenziali di cui l’organismo necessita. Certo, ci sono i grassi saturi, ma anche questi sono importanti per l’organismo, seppure in minor misura rispetto a quelli insaturi”. Nei formaggi si trovano anche vitamine del gruppo B, importanti per le funzioni del sistema nervoso. “Da segnalare in particolare la B12, fondamentale per i vegetariani. Il formaggio può assicurare loro il fabbisogno di questa vitamina”. Tra i minerali spiccano calcio e fosforo in buon rapporto tra di loro (cosa che facilita l’assorbimento del primo). “Tuttavia il formaggio non va considerato una fonte primaria di questo minerale. Infatti, il calcio contenuto in latte e derivati viene in parte impiegato dall’organismo per tamponare l’acidità provocata da questi alimenti”. Quanto al colesterolo: “In realtà solo il 10% del colesterolo ematico proviene da fonti alimentari; il resto viene sintetizzato dal nostro organismo”. Chiaramente s’impone moderazione nel consumo, anche per via del sodio, che è ben rappresentato nel formaggio stagionato.

PARLIAMO DI: formaggi, caseina

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (2/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La dieta depurativa che aiuta il tuo intestino
La dieta depurativa che aiuta il tuo intestino

Segui il nostro programma alimentare per eliminare in una settimana le..

Intolleranze alimentari: impara a sostituire i cibi che non sopporti
Intolleranze alimentari: impara a sostituire i cibi che non sopporti

Si manifestano dopo l’assunzione di determinati alimenti e possono..

Birra: sana, naturale e poco calorica
Birra: sana, naturale e poco calorica

Ogni piatto ha la sua birra ideale: ecco tutto quello che dovete sapere..

La dieta preferita delle star
La dieta preferita delle star

ll programma alimentare di Michel Montignac ha fatto proseliti celebri..

10 buone cose da fare per i tuoi denti
10 buone cose da fare per i tuoi denti

Prevenzione, controlli, pulizia, ma anche le nuove cure e i trattamenti..