I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Candida albicans. I sintomi, le cause e la dieta per sconfiggerla

La nutrizionista ci consiglia gli alimenti che impediscono a questo fungo di proliferare esageratamente nel nostro organismo, causando numerosi disturbi psicologici e fisici

No pagePagina successiva
Candida albicans. I sintomi, le cause e la dieta per sconfiggerla

Anche se non ce ne rendiamo conto, il nostro organismo è invaso da microrganismi: nel nostro intestino sono presenti addirittura oltre 400 specie differenti. Ma, diversamente da quanto si possa inizialmente pensare, svolgono un’azione positiva per il mantenimento del nostro stato di salute e per il corretto svolgimento di numerose funzioni fisiologiche. In particolare svolgono un’azione trofica, cioè controllano la proliferazione e la differenziazione delle cellule epiteliali e lo sviluppo del sistema immunitario; ma anche una funzione metabolica infatti sono coinvolti nella sintesi di vitamine come ad esempio la K, ma partecipano anche alla degradazione dei residui alimentari non digeribili; svolgono infine una funzione protettiva grazie alla capacità di inibire la proliferazione di microrganismi patogeni. Fra la lunga lista di microrganismi che vivono nel nostro corpo e partecipano alle numerose funzione elencate vi è anche la Candida albicans. Questo lievito è presente a livello intestinale e ci aiuta nella digestione degli zuccheri; può succedere un improvviso cambiamento del suo comportamento: in seguito ad esempio ad un periodo di stress, disordini alimentari, assunzione di farmaci in particolare antibiotici o malattie che causano un inevitabile indebolimento delle difese immunitarie, la Candida può incominciare ad aumentare notevolmente di numero, in modo incontrollato, tanto da riuscire a invadere la parete intestinale fino ad arrivare al circolo sanguigno dove rilascerà le tossine responsabili  della "sindrome da lievito" caratterizzata da stanchezza, irritabilità, disturbi intestinali, rallentamento della digestione, intolleranze alimentari, gonfiore addominale, dolore,  prurito,  irritazione,  arrossamento, perdite vaginali. L'apparato gastrointestinale, urogenitale, il sistema nervoso e il sistema immunitario sono i punti principalmente colpiti da questo lievito. La terapia necessaria per combattere la candida è abbastanza lunga e complessa; l’uso di farmaci antifungini è utile, ma spesso non risolutivo.

Per combattere la Candida è necessario agire su diversi fronti per rinforzare il sistema immunitario e riequilibrare la flora batterica intestinale, entrambi particolarmente suscettibili a comportamenti scorretti, soprattutto di tipo alimentare. Molto frequentemente chi soffre di candidosi ha una accentuata voglia di zuccheri, in particolare a fine pasto. Questa necessità è indotta dalla stessa Candida la quale, per sopravvivere, necessita proprio di zuccheri. Grazie a questo meccanismo è di basilare importanza ridurre o meglio ancora eliminare l’assunzione di zuccheri semplici, in particolare, cioccolata, miele, dolciumi, gelati, biscotti, torte, bibite zuccherate e non, yogurt alla frutta o zuccherati. Da evitare è anche la frutta fresca matura. Un altro gruppo di cibi da evitare sono quelli fermentati, in particolare quelli contenenti lieviti e muffe: formaggi come il gorgonzola; prodotti lievitati come pane, pizza, brioche, focacce; cibi contenenti glutammato come il dado per brodo e alimenti precotti confezionati; bevande alcoliche specialmente la birra; derivati della soia come il latte e la salsa; cibi contenenti aceto di vino come i sottoaceti, salse per condire le insalate, il ketchup. Altra categoria di alimenti da evitare sono il latte e i suoi derivati, perché possono presentare tracce di antibiotici che possono contribuire ad accentuare la candidosi.  È necessario anche eliminare tutti i cibi preconfezionati o inscatolati e particolarmente ricchi in conservanti; le spezie piccanti, in particolare il curry. Una volta eliminati tutti questi alimenti, dobbiamo invece introdurre abbondantemente degli altri.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La candidosi, un disturbo molto frequente

Un’infezione micotica che interessa 3 donne su 4

La Pseudowintera colorata per la cura definitiva della candidosi

Il trattamento antimicotico tollerabile e sicuro per un’infezione che..

Vestibolite: una malattia ginecologica spesso trascurata

Nel 60% dei casi è stata provocata da infezioni come candida,..

Liz Taylor, “scientificamente” bella

Il contrasto fra pelle candida e capelli corvini, o fra labbra voluminose..

I problemi all’apparato uro-genitale durante i nove mesi

Per non rendere amara la “dolce attesa” non sottovalutare nemmeno i..