I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Frutta e verdura di stagione: spendi meno e mangia meglio

La buona tavola è innanzitutto un’esigenza legata al benessere. Coniugare prodotti sani e di qualità con il fattore economico può sembrare difficile, ma basta fare la spesa con intelligenza e con un occhio al calendario

Immagine successiva
Frutta e verdura di stagione: spendi meno e mangia meglio

Le scelte alimentari che ogni giorno compiamo hanno una forte impatto sulla salute, ricordiamo infatti che lo scorretto comportamento alimentare è una delle cause principali di numerose patologie. L’errore principale consiste nel fatto che un cibo viene scelto principalmente in base all’aspetto estetico, all’apparenza e alla convenienza economica, magari a discapito della genuinità e della qualità. Gli alimenti sottoposti a processi di coltivazione innaturale, trasformazione, conservazione, sono denudati di tutto ciò che di benefico e naturale possedevano in principio per rispondere ad una illogica “logica” di mercato che vuole imporre al consumatore “la perfezione estetica” come sinonimo di qualità.

Nelle numerose linee guida per una sana alimentazione viene sempre messo in evidenza l’importanza di assumere giornalmente cinque porzioni di frutta e verdura. È un suggerimento corretto, ma incompleto: quale  frutta? Quale verdura? Nei mercati abbiamo la possibilità di trovare un’ampia gamma di prodotti ortofrutticoli. Purtroppo! Questo disappunto nasce dall’osservazione che negli scaffali troviamo principalmente prodotti NON di stagione: fragole, prugne e ciliegie a Natale, oppure arance e mandarini in piena estate. Difficilmente il consumatore si indigna di fronte a queste proposte alimentari, non protesta per essere trattato da ignorante riguardo la stagionalità dei cibi; anzi, preferisce prevalentemente lasciarsi guidare nelle scelte alimentari in base a ciò che viene esposto sui banconi illudendosi e autoconvincendosi di considerare “primizia” ciò che in realtà non è.

 

Cosa conviene comprare

Mangiare frutta e verdura di stagione sono un vantaggio economico, perché venduti a minor prezzo, e offrono vantaggi nutrizionali per il consumatore. Vediamo subito quali sono i prodotti che conviene acquistare in autunno e, in particolare, a ottobre:

Verdura e ortaggi: aglio, bietole costa, broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, burghul, carote, cicoria belga, cicoria catalogna, cime di rapa, cipolla, cipolline, cipollotti, funghi, insalata gentile, insalata riccia, lattuga, lattuga iceberg, lenticchie, lupini, mais, orzo, patate mature, pomodori, porri, radicchio verde, ravanelli, rucola, scalogni, scarola, sedano, songino, tartufo bianchetto, tartufo nero, tartufo estivo.

Frutta: ananas, cachi, castagne, datteri, kiwi, lime, limoni, mandorle, mangostani, mele cotogne, meloni gialli di Paceco, nocciole, noci, olive, papaya, pere abate, pere Williams, pere Williams rosse, pere conference, pere Kaiser, pere decane, pere Santa Maria, pomeli, uva.

 

I vantaggi nel mangiare “giusto”

Ma perché in natura gli alimenti non sono presenti in tutte le stagioni? Madre natura ha pensato proprio a tutto: se alcuni cibi sono esclusivamente presenti in una sola stagione, vuol dire che quello è il momento in cui quel prodotto può offrire maggiori vantaggi per la salute.

Facciamo alcuni esempi: gli agrumi e i kiwi sono frutti invernali, l’alto contenuto in vitamina C così come tanti altri antiossidanti, sono importanti per difendere l’organismo dagli stati influenzali e parainfluenzali tipici di questa stagione. In estate abbondano invece prodotti come radicchio, albicocche, cicoria, lattughe, meloni gialli, sedano, peperoni, pomodori, pesche, cocomeri e ciliegie. Questi alimenti non a caso sono capaci di stimolare la produzione di melanina, pigmento capace di proteggere la pelle dall’azione nociva dei raggi solari insieme alla vitamina A anch’essa abbondantemente presente. In autunno carciofi e cardi svolgono una importante azione depurativa in particolare del fegato, mentre il melograno grazie alla sua azione antibatterica protegge l’organismo preparandolo ad affrontare l’inverno. L’alternarsi delle stagioni e della produzione ortofrutticola offre quindi al consumatore la possibilità di avere una alimentazione varia garantendo contemporaneamente la possibilità di assumere sostanze nutritive fondamentali per il mantenimento dello stato di salute , ma anche l’occasione di gustare e apprezzare diversi sapori.

Ma quali gli svantaggi, invece, nel consumare alimenti fuori stagione? Scopriamoli insieme...


Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’alimentazione giusta per l’estate

Precedenza a cibi freschi e molto digeribili come insalate di riso e..

Non farti tentare dai cibi light

Per mantenersi in linea non basta consumare cibi alleggeriti, anzi, il..

Mal di schiena e sicurezza dei bimbi, i problemi degli automobilisti

Piccoli passeggeri da sistemare sui seggiolini, gambe rannicchiate,..

I bambini italiani? Mangiano poca verdura

A Bologna, un corso di due giorni con medici, dietisti e ricercatori per..

La pubblicità sui cibi spazzatura? Funziona

I bambini esposti agli spot che reclamizzano bibite zuccherate e fast..

Tabelle di composizione degli alimenti
Strumenti - Tabelle di composizione degli alimenti

I dati riportati sono per il 70% dati sperimentali originali, ottenuti da..

Calorie di troppo
Strumenti - Calorie di troppo

Determina il tuo metabolismo basale (BMR) e saprai di quante calorie..

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..