I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Estate: è tempo di pesche

Percoche, pesche noce e comuni sono frutti succosi, poco calorici e ottimi al naturale, in macedonie o in tante dolci preparazioni

No pagePagina successiva
Estate: è tempo di pesche

La pesca è una drupa con buccia liscia oppure vellutata, dotata di polpa succosa di sapore dolce acidulo ed è, nonostante la dolcezza ben espressa, tra i frutti meno zuccherini.

Le pesche si distinguono in più varietà: comuni, nettarine o noci, percoche. Possiedono tutte colore vivo che comprende tonalità gialle, aranciate, rosse, rosso scuro; non devono invece avere tonalità tendenti al verde o molto chiare perché sarebbero acerbe. Al tatto le pesche devono essere morbide, ma non cedevoli.

 

Pesche comuni

Sono specie di calibro medio grosso, posseggono buccia vellutata, pertanto è consigliabile sbucciarle in quanto trattengono le polveri di ricaduta. Si distinguono, in base al colore, in pesche a polpa bianca e gialla. Le prime sono ricche di succo, molto tenere e delicate, facilmente deperibili, con perdita di succo al taglio. Non sono adatte a essere impiegate nelle macedonie proprio per la loro consistenza. Sono ottime al naturale o anche cotte al forno. Le pesche a polpa gialla hanno maggiore consistenza, sono meno succose, ma ugualmente molto apprezzate. Si preparano in macedonia e anche cotte oltre che, ovviamente, al naturale.

 

Pesche noce

Sono di calibro medio piccolo, definite da buccia liscia simile a quella delle prugne che pertanto, accuratamente lavata, è commestibile. La polpa è soda, di colore giallo più o meno chiaro, e il nocciolo si rimuove facilmente. Come le pesche gialle si possono utilizzare nella preparazione di macedonie.

 

Percoche

Sono utilizzate soprattutto dall’industria alimentare per la produzione di pesche sciroppate. La polpa soda le rende perfette per preparare macedonie e spiedini.

 

Proprietà

La pesca è un frutto ipocalorico, ricco di acqua, per cui dissetante, dotata di un buon corredo di vitamina A soprattutto se la polpa è gialla; è ricca di potassio, facilmente digeribile e antiossidante, è consigliata nelle malattie epatiche, in caso di stitichezza e di astenia oltre a stimolare la secrezione gastrica.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
I cibi “anti” che fanno bene alla salute
I cibi “anti” che fanno bene alla salute

Dall’infarto alla calvizie, dalla depressione all’emicrania, ecco i..

Semi e olio di lino, una fonte di acidi grassi
Semi e olio di lino, una fonte di acidi grassi

Dalla pianta un aiuto per il sistema immunitario; ricette sfiziose per..

La dieta last minute
La dieta last minute

Un rimedio lampo: in 3 giorni riduci il girovita e perdi fino a 2 chili