I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Com’è dolce la natura

Martina ultimamente si sente stanca, i suoi sbalzi di umore sono repentini e spesso avverte dolore e gonfiore addominale. È preoccupata dalle informazioni lette sullo zucchero bianco, si chiede se sia realmente così dannoso e come sostituirlo...

Com’è dolce la natura

Il commento della dott.ssa ILARIA CHIONETTI PININFARINA

Giornalista, Naturopata; consulente in Nutrizione e Comportamento alimentare, Master in Counseling; Master in Medicina Psicosomatica. E-mail: ilanaturopatia@gmail.com

 

Lo zucchero bianco – o saccarosio – è sicuramente un ingrediente da sempre amato dall'uomo, ma bisogna sapere che subisce diversi processi di raffinazione per diventare bianco: viene trattato con calce, resine, anidride carbonica e acido solforoso; successivamente cotto, raffreddato e infine cristallizzato, filtrato e decolorato con carbone animale per poi essere colorato per

diventare bianco brillante. Lo zucchero bianco che usiamo quotidianamente non è certamente un toccasana per la salute e per il mantenimento forma. È una sostanza poco naturale e molto raffinata, il cui abuso può provocare disturbi a livello intestinale, circolatorio, epatico, pancreatico, del sistema nervoso, osseo e cutaneo.

Il mio consiglio è, quindi di evitarlo, consigliando delle alternative naturali per dolcificare in modo più salutare. Come alternativa allo zucchero bianco è ottimo il succo di mele, il succo d'uva, lo sciroppo d'agave messicano e la melata, che hanno IG (indice glicemico) e fruttosio bassi.

Il malto di riso o malto d’orzo, lo sciroppo d'acero e il concentrato di datteri, che hanno un IG medio. Lo zucchero integrale di canna – al contrario dello zucchero di canna grezzo – non subisce processi di raffinazione, mantenendo così vitamine, minerali ed enzimi.

Il fruttosio è uno zucchero semplice, presente nella maggior parte della frutta, del miele e in alcune verdure; lo si può acquistare sia in forma cristallina sia in sciroppo, ha un IG basso, ma attenzione, il fruttosio ha anche un lato oscuro, perché l’eccesso può provocare problemi alla salute, provocando uno squilibrio metabolico, aumento dei trigliceridi nel sangue, aumento di acido urico, innalzamento dei lipidi nel sangue e di conseguenza un accumulo di grasso.

I dolcificanti naturali sono presenti in natura, non vengono trattati chimicamente, si possono acquistare in negozi specializzati biologici. Ma attenzione: sono alternative più sane, ma pur sempre zuccheri.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Fruttosio: una dolce insidia
Fruttosio: una dolce insidia

Contenuto in molti alimenti e bevande zuccherate amate dai bambini,..

Il miele: cibo degli dei
Il miele: cibo degli dei

Conosciuto da secoli per i suoi effetti benefici, è da considerare non..

Intolleranze alimentari: impara a sostituire i cibi che non sopporti
Intolleranze alimentari: impara a sostituire i cibi che non sopporti

Si manifestano dopo l’assunzione di determinati alimenti e possono..

Non farti tentare dai cibi light
Non farti tentare dai cibi light

Per mantenersi in linea non basta consumare cibi alleggeriti, anzi, il..

La mangostina: un frutto tropicale ricco di fitonutrienti e vitamine
La mangostina: un frutto tropicale ricco di fitonutrienti e vitamine

Cresce spontanea solo nelle foreste di Kemaman in Malesia, ed è ottima..