I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Al via l’associazione per le Infezioni Respiratorie Ricorrenti

Al via l’associazione per le Infezioni Respiratorie Ricorrenti

È stata presentata al panorama scientifico internazionale in occasione del Respiratory Experts Forum, appena conclusosi a Shanghai, che ha visto riuniti i maggiori esperti infettivologi internazionali per discutere le novità nel campo delle infezioni respiratorie ricorrenti (IRR), e della loro prevenzione. Si tratta di WAIDID, World Association for Infectious Diseases and Immunological Disorders, la nuova Società Scientifica internazionale, nata con l’intento di promuovere iniziative che valorizzino la ricerca scientifica sulle malattie infettive e i disturbi immunologici a livello nazionale ed internazionale, e sensibilizzare l’opinione pubblica su tali malattie molto diffuse negli adulti e nei bambini.

Presieduta dalla Prof.ssa Susanna Esposito, l’associazione sarà presto on line www.waidid.org: operatori sanitari, media e opinione pubblica, avranno la possibilità di documentarsi e ricevere informazioni utili in merito alle patologie infettive e i disturbi del sistema immunitario, con consulenze dedicate da parte di specialisti di settore (quali ad esempio pneumologi, reumatologi, gastroenterologi o nefrologi) o di specifiche età della vita (quali neonatologi, pediatri, internisti o geriatri), gli eventi internazionali di rilievo e le principali novità scientifiche sull’argomento. Il primo congresso di WAIDID è previsto per il 2016 e vedrà riuniti i migliori esperti mondiali in questo campo.

“Nei Paesi industrializzati, le infezioni respiratorie ricorrenti (IRR) coinvolgono più del 25% dei bambini di età inferiore ad 1 anno e il 18% dei bambini tra 1 e 4 anni - precisa Susanna Esposito – e, sebbene nella maggior parte dei casi si tratti di infezioni delle vie aeree superiori apparentemente banali, a causa della loro frequenza elevata creano problemi medici, sociali ed economici non trascurabili. Per questo la prevenzione è fondamentale ed è possibile grazie all’uso di strumenti che, secondo studi recenti, si sono rivelati efficaci come i vaccini e alcuni immunostimolanti che contribuiscono a ridurre l’incidenza delle IRR”.

 

Cosa sono le IRR

Studi epidemiologici, condotti nelle diverse parti del mondo e nei contesti socioeconomici più vari, hanno chiaramente dimostrato che dalla fine del primo anno di vita fino all’inizio dell’età scolare il bambino sano va incontro ad almeno 5-6 episodi di infezione respiratoria per anno, con punte che possono arrivare anche ad 8-9 in alcuni soggetti.

Le ragioni principali di ciò sono essenzialmente tre:

  • l’immaturità del sistema immunitario,
  • la mancanza di precedente esperienza immunologica,
  • la diminuzione delle difese immunitarie dovuta ai precedenti episodi infettivi virali.

I fattori di rischio che contribuiscono ad aumentare l’incidenza delle IRR in età pediatrica sono:

  • la frequenza scolastica,
  • asilo nido o scuola materna,
  • la presenza di un alto numero di familiari conviventi, specie se di tenera età,
  • il fumo passivo
  • le carenti condizioni igieniche.

I principali strumenti preventivi sulla diffusione delle infezioni respiratorie ricorrenti sono: l’utilizzo dei vaccini, in particolare quello influenzale e quello pneumococcico coniugato e l’utilizzo degli immunostimolanti da utilizzare nel periodo di massimo rischio di insorgenza delle IRR, vale a dire immediatamente prima e durante il periodo invernale.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Quando i bambini sono maleducati: è sempre tutta colpa dei genitori?
Quando i bambini sono maleducati: è sempre tutta colpa dei genitori?

Le buone maniere vanno insegnate subito, a partire dai tre anni. Quali..

Bambini al sole: come proteggerli
Bambini al sole: come proteggerli

Alcuni semplici ma fondamentali accorgimenti per preservare i bimbi da..

Plush dolls: bamboline anti-ansia per adulti un po’ nostalgici
Plush dolls: bamboline anti-ansia per adulti un po’ nostalgici

Non è una regressione al mondo dell’infanzia, ma il ritorno a un sano..

Perché i bambini amano tanto i peluche?
Perché i bambini amano tanto i peluche?

Morbidi e rassicuranti, aiutano i piccoli a instaurare le relazioni..

Quando il tuo bimbo deve andare in ospedale
Quando il tuo bimbo deve andare in ospedale

Consigli per rendere meno traumatica questa esperienza