I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Aifa: in estate occhio aspetto farmaci e leggere istruzioni

Aifa: in estate occhio aspetto farmaci e leggere istruzioni

Occhio all'aspetto del medicinale, preferire la forma solida alla liquida, leggere attentamente le modalità di conservazione indicate nel bugiardino. Sono tre tra le principali delle 20 regole che l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) suggerisce per la conservazione, il trasporto e la corretta assunzione dei medicinali, ''da adottare per un'estate in salute''. Nella bella stagione, infatti, a causa delle temperature alte sono indispensabili una serie di accorgimenti per mantenere l'efficacia delle terapie farmacologiche. La regola numero 1 è osservare il medicinale: qualora appaia diverso dal solito o presenti dei difetti - spiega l'Aifa - va consultato il medico o il farmacista prima di assumerlo. La numero 2 consiglia di preferire, laddove disponibile, il farmaco in forma solida rispetto a quella liquida che, contenendo acqua, è più sensibile alle alte temperature. In terzo luogo vanno lette le modalità di conservazione indicate nelle informazioni del prodotto: vale comunque la regola generale di conservarlo in luogo fresco e asciutto a meno di 25 gradi. Per il trasporto viene poi suggerito di custodire il farmaco, in caso di viaggi o soggiorni fuori casa, in un contenitore termico. Va poi evitato l'uso di contenitori (portapillole) non esplicitamente destinati al trasporto di farmaci, in quanto potrebbero facilmente surriscaldarsi o rilasciare sostanze nocive. Naturalmente non bisogna tenere i farmaci al caldo per ore in auto. Durante i lunghi viaggi, poi, i farmaci vanno trasportati nell'abitacolo condizionato e/o in un contenitore termico, va invece evitato il bagagliaio. Durante il viaggio in aereo, l'Aifa consiglia di collocare i farmaci nel bagaglio a mano. L'Aifa conclude ricordando che il caldo può provocare l'abbassamento della pressione anche in soggetti ipertesi, pertanto la terapia dell'ipertensione arteriosa e di altre malattie cardiovascolari potrebbe richiedere un riadattamento da parte del medico/specialista nel periodo estivo.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento